Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Le nostre articolazioni si curano anche a tavola!

Seguo sempre con grande attenzione tutto quanto riguarda alimentazione e salute, e sempre più ho certezza della diretta correlazione che c’è tra lo stato di buona salute e un corretto stile alimentare.

In particolare, il costante consumo delle proteine animali mina il nostro organismo predisponendolo a processi infiammatori e spesso degenerativi, come le artiti.

Ecco il parere di uno specialista, il dottor Ezio  Rittà, rilasciato in un’intervista data a Nicla Signorelli, organizzatrice dell’incontro con Colin Campbell in Italia:

  “Gli osteopati valutano le condizioni di un sistema muscolo-scheletrico cercando le aree di debolezza, squilibrio o eccessiva tensione.

In tanti anni di lavoro e di specializzazione posso affermare con assoluta certezza che per quanto utile l’osteopatia non è sufficiente a riportare in equilibrio un corpo se ad essa non si aggiunge un’adeguata alimentazione e un corretto stile di vita.

L’abuso di alcool, un’alimentazione eccessiva, troppo spesso orientata verso grassi animali, latte e soprattutto zucchero bianco agiscono nel nostro organismo con un meccanismo “pro-infiammatorio”, contribuendo non solo ad innescare ma anche a peggiorare le problematiche osteo-arcolari e muscolari.

Oltre alle carni (soprattutto rosse) e alle uova, ricche di acido arachidonico precursore delle prostaglandine infiammatoria, il maggior responsabile di moltissime malattie infiammatorie, croniche e acute, è senza dubbio il latte unitamente a tutti i suoi derivati.

L’acidificazione dell’organismo e dei suoi liquidi che segue all’abuso di tutti questi alimenti si è dimostrato lesivo nel tempo non solo al buon funzionamento renale ma anche alla corretta funzionalità articolare.

Un accumulo di materiali calcarei e cristallini di acido urico presente soprattuto nelle carni ed una acidificazione progressiva dei tessuti delle cartillagini derivante dal consumo eccessivo di latticini  e di zuccheri può ingenerare una condizione di infiammazione e deterioramento della loro costituzione. Una situazione patologica che purtroppo milioni di italiani soffrono e lamentano”.

Come non essere d’accordo con il parere del dottor Rittà?

zio Mike

Leave a comment

0.0/5