Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Quanto un libro può cambiare la nostra vita?

I libri sono i nostri compagni di vita:
attraverso essi si svelano mondi a noi sconosciuti, ci accompagnano nella crescita, diventano insomma parte di noi.
Il libro “del cuore” lo portiamo per sempre dentro di noi e le parole più belle in esso contenute rimangono   scolpite nella nostra mente.
Ho raccontato spesso del mio incontro con Dario Bernazza e prima ancora con il suo “O si domina o si è dominati”

                                                  

Dario per me è stato un padre, nel senso più completo del termine perchè mi ha trasmesso i suoi valori, la saggezza ed ha condiviso con me, onorandomene, la sua grande cultura.     Quando, qualche giorno fa, ho ricevuto una mail scritta da una grande estimatrice di Dario, ho compreso che i suoi scritti sono davvero universali e condivisibili.                                  Per dare il giusto spazio a questa “figlia culturale” di Dario che si chiama Silvia pubblico il contenuto della lettera che mi ha inviato:

 

“Per più di un quarto d’ ora sono rimasta ferma, incredula, fissando a lungo avvertimento di risposta alla mia e-mail. devi sapere che provengo da una famiglia umile, i miei non hanno mai letto un libro dal inizio alla fine.

Nel 2004 mi capita per caso (o forse no) di leggere il libro di Bernazza. Tutto cambia nel mio ragionamento, non faccio altro che desiderare di tradurlo al meglio, perché anche i miei figli potessero leggerlo, capirlo e farne tesoro.

Bernazza merita il meglio ed io non avevo a quei tempi gli strumenti per fare una traduzione professionale. Nel 2007 faccio domanda di ingresso all’ università, nel 2010 ottengo la laurea in lingua italiana.                                                                                                                                                                                                                                                        Ho 43 anni e mi rifiuto di “morire lentamente”. dopo vari  tentativi di mettermi in contatto con un famigliare, o un editore vicino a Bernazza, ho perso quasi la speranza. Ogni tanto però vado a cliccare il suo nome con il cuore in gola aspettando qualche notizia.

Eccomi qui davanti al tuo messaggio ma ho paura di aprirlo. chiudo la finestra dello studio, le porte, il telefonino. solo io e la tua risposta che una volta letta, mi emoziona. hai ragione: è bello incontrare persone che hanno amato ed ammirato una persona straordinaria come Dario Bernazza. tu sei stato molto fortunato a conoscerlo di persona. so che ha un figlio anche esso editore, che  ho cercato di contattare, ma senza risultati come immagini.

Sei un imprenditore perciò  ragioni con le cifre. Non ho pratica nel mondo dell’ imprenditoria, ma sono sicura che se hai intrapreso la strada della diffusione della cultura sai già che la cultura non satia la fame, ma la sete e di sete si muore prima che di fame.

 Ho ideato l’ anno scorso insieme ad un professore dell’ Università per Stranieri Perugia, Norberto Cacciaglia, un progetto denominato “Alter ego”.

Si trattava di invitare gli studenti delle scuole perugine di donare un libro letto,di ogni genere per gli studenti di lingua italiana in Romania, più preciso a Timisoara. abbiamo raccolto 5 bancali di libri. siamo riusciti a trasportarli usufruendo della generosità di un uomo d’ affari di Treviso che ha interessi economici con la Romania. il progetto ha riscontrato un tale successo che la UIL di Terni mi ha chiesto di organizzare  per loro un altro “alter ego”. la sete c’è.”  Silvica Gobej

Come avete letto, Silvica è romena ma ama gli scritti di Dario a tal punto che per anni ha cercato un contatto con il suo editore. Questa bella mail mi ha dato lo spunto per sottolineare, ancora una volta, il messaggio che Dario ha lasciato nei suoi libri: essere artefici del proprio destino con una visione etica della vita.

 

E il libro, o i libri, che hanno cambiato la  vostra vita quali sono? Aspetto i vostri commenti!

 

1 Comment

  • svetlana
    Posted 11/02/2012 - 14:20

    assolutamente d’accordo con te,Silvica.Mi è capitato per caso(o forse no!) il libro di Bernazza.Sin da prime paggine ho capito che si tratta di un libro Speciale,che veramente può cambiare il modo di pensare di un individuo o addirittura la vita… Vorrei consigliare a leggerlo ad una mia carissima amica(che non conosce italiano) …ma mi sembra che il libro esiste solo in Italiano….o mi sbaglio….che peccato…

Scrivi un commento

0.0/5