Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Viaggio in Peru’. …però il Perù!!!

Il viaggio di fine anno ci ha portato nel meraviglioso

PERU’

2 a

Il Perù è nell’America meridionale e confina a nord con Ecuador e Colombia, a est con Brasile e Bolivia, a sud con Cile, a ovest con l’Oceano Pacifico.

Nella foto c’è il GRANDE Pachakutec, l’imperatore Inca che conquistò gran parte del Sud America!

Ma noi cosa sappiamo del Perù? Ci ricordiamo dell’Impero INCA, di Pizzarro che catturò  l’Imperatore Inca Atahualpa con un tranello, chiese un riscatto INCREDIBILE in oro, riempire una stanza di 40 metri qudri (!) e… poi uccise, perchè, pare, che non onorò la bibbia!

350px-The_execution_of_Inca

Atahualpa non conosceva la nostra lingua! L’incredibile che Pizzarro con meno di 200 uomini conquisto gli Inca all’apice della loro espansione! C’è un particolare che spesso sfugge alla storia: i cavalli non esistevano nel Sud America e gli Inca si convinsero che fossero Dei. Inizialmente,  pensarono che l’uomo e il cavallo fossero una sola “persona”! Non dimentichiamo che gli spagnoli avevano le armi!

1 art.

Il Perù è grande 4 volte l’Italia.

Il 60{564c2f4126d19c787c90d6dc76ae99461a9886dd2909a718dca77f5b353c1bc5} è occupato dalla foresta amazzonica, 10{564c2f4126d19c787c90d6dc76ae99461a9886dd2909a718dca77f5b353c1bc5} deserto e per il 30{564c2f4126d19c787c90d6dc76ae99461a9886dd2909a718dca77f5b353c1bc5} il territorio  reso abitabile é “strappato” alla montagna con terrazzamenti incredibili e bellissimi!                                                                                                                                                                                            

 I peruviani sono piccoli di statura, ma dei grandi lavoratori!!!

…bisognerebbe mandare da loro molti dei nostri dipendenti pubblici. Ovviamente, mi riferisco a quella {564c2f4126d19c787c90d6dc76ae99461a9886dd2909a718dca77f5b353c1bc5} di parrassiti!

La catena delle alte montagne andine determina una grande diversità climatica tra le diverse regioni. La costa, fino ai 2.000 metri, ha un clima arido con temperature influenzate dalle correnti oceaniche.

2Lima

Dopo 15 ore di aereo, Bari – Roma – Madrid – Lima, siamo giunti in serata in Perù!

Lima è la capitale con circa 10.000.000 di abitanti, 1/3 della popolazione del Perù !

Ore 7.00 partenza per Paracas, 255 km a sud, per visitare le bellissime Isole Ballestas, con pullman di linea “Cruz del Sud” che attraversano tutto il Perù verso il Sud e il Nord tramite la Panamericana, una super strada finanziata dagli U:S:A. Autisti espertissimi che guidano con turni di 4/5 ore per viaggi epocali dalla costa di Lima, attraversando deserti ed incredibili montagne con tornanti vertiginosi!!!

Dopo 5 ore siamo giunti a Paracas. Nel Perù, oltre alle straordinarie bellezze archeologiche di cui è ricco,sono presenti tantissime specie di animali e piante che ne fanno uno dei paesi più ricchi in tema di biodiversità.

4a

Infatti,nelle Isole Ballestas ( ribattezzate le Galapagos peruviane) sono presenti colonie di foche, pinguini e stormi infiniti di uccelli

6a

foche

CANDELABRO

foca

uccelli

Dopo questa full immersion in questo paradiso incontaminato siamo partiti, sempre con la “Cruz del Sud” verso una straordinaria zona archeologica:                  il deserto di Nazca, 220 km a sud, 5 ore,

qui sono presenti da millenni le misteriose linee tracciate sul terreno, dette geoglifi, in un altopiano arido che si estende per circa 80 km tra le città di Nazca e di Palpa nella parte meridonale del Perù.

Si tratta di oltre 13.000 linee lunghe anche 13 km con una geometria incredibile (!!!) che formano più di 800 disegni che riproducono i profili stilizzati di animali comuni in quella zona, tra questi un enorme ragno lungo circa 45 metri!

nazca

Si attribuisce alla civiltà Nazca (tra il 300 a.C. ed il 500 d.C.) che avrebbe tracciato le linee rimuovendo le pietre contenenti ossidi di ferro dalla superficie del deserto creando così un contrasto con il pietrisco sottostante, più chiaro.

9a

9b

Alcuni studiosi hanno ipotizzato la realizzazione da parte di civiltà extraterrestri per l’incredibile precisione, pensando ai mezzi dell’epoca.

10a

Unknown

La Dama

Il merito della scoperta delle Linee di Nasca è della dott.ssa Marie Reiche, un matematico che ha dedicato gli ultimi 20 anni della sua vita a questo enigma.

11a

E subito dopo alle 14.00, circa, perchè il pullman della Cruz del Sud, non sempre è puntuale (!)…partenza per Arequipa, 566 km, 10 ore attraversando il deserto, tornanti a strapiombo sul mare, pioggia, visibilità ridottissima e l’autista che sembrava Caronte!!!                                                                                   Arequipa è la “città di perla”,costruita grazie all’utilizzo di un tufo di natura vulcanica di colore bianco.

Ricostruita più volte a causa di tremendi terremoti! Arechipa è la seconda città del Perù, circa 1.000.000 di abitanti.

 Altitudine? Appena 2.335 metri. Problemi di ossigeno? SI!!!

Iniziano gli infusi di “mate de coca”!

13 a

13a

14 a

Ad Arechipa c’è un Museo molto particolare, dove si può vedere una mummia davvero unica. E’ infatti, la                                                                          mummia di una bambina di soli 13 anni sacrificata agli Dei per calmare il vulcano che generava i tremendi terremoti.

15 a

Unknown

Unknown 1

Alcune bambine sono state designate sin dalla nascita e sacrificate, dopo una lunga ascesa a 6500 di altitudine, con un colpo alla testa dopo essere state addormentate.E’ stato molto commovente conoscere la storia e la fine di queste povere bambine!!!

16 a

In questa bella città c’è anche il famoso Convento di Santa Catalina. Famoso perchè le famiglie nobili dovevano pagare gli attuali € 50.000,00 per “sistemare” una figlia in questo convento. Le suore potevano portare anche della servitù!

C’è qualcuna interessata? Il Convento è ancora aperto : -)) 

17a

18a

Il convento di Santa Catalina è una vera e propria cittadella con una superficie di 20.000 metri quadrati, con piazzette, borghi e chiostri.

19 a

Ore 7.00 partenza per Canyon del Colca, 151 km, 4.900 s.l.m., 5 ore!!!

21 a

In Perù ci sono 4 camelidi, i famosi Lama che sputarono in faccia agli spagnoli quando cercarono di cavalcarli!!! Gli Alpaca, molto noti per la loro lana pregiata e altri due non addomesticati, la Vigogna e il Guanaco.

65 a

La lana di Vigogna è molto ricercata e…”costa”!

47 a

E questa pecorella con tanta lana è il baby Alpaca.

21 ab

Lo scenario a 4.500 metri è spettacolare.

23 a

Non ci sono altezze che non vengono rese fertili dai laboriosi peruviani, realizzando paesaggi bellissimi.

24 a

26 a

Il Canyon più profondo del mondo è in Perù.

1 DSCN8309

2 DSCN8299

91

Partenza alle 5.00 per andare a vedere…forse i Condor.

Si può osservare il volo dei Condor, dopo che si sono riscaldati un pò. Fotografarli non è semplice.

3 DSCN8285

28 a

32 a

4 DSCN8322

A 3.500 metri si incontra una piccola cittadina, Chivai, molto attiva, dove c’è una festa particolare!                                                                                          Infatti, dato che le donne durante la festa non possono ballare con gli uomini, questi ultimi si travestivano da donne e…? :-)) 

Si può notare nella foto, guardando con un pò di attenzione che la “donna” di destra ha una mascherina …ah monella!!!

30 a

Il Perù è un paese molto cattolico…”grazie al lavoro” fatto dagli spagnoli!!!

31 a

Il Pèrù e ricco di tanti tipi di frutta e spezie.

33 a

Nel pomeriggio partenza per Puno, 398 km, 9 ore!!!

43 b

Puno è una città molto attiva, ha solo una peculiarità non pagano tasse!!! Perchè? Con un ingrandimento sulla foto si può notare che le case vengono lasciate incomplete fuori, con ferri dei pilastri che fuoriescono e i mattoni senza intonaco. Tutto questo serve per dimostrare che la casa non è stata completata e, quindi, non si pagano tasse!!! All’interno, ovviamente, sono anche ben accessoriate!

6

Notare le fisionomie INCA dei due bambini ai piedi dell’albero.

34 a

Visita al lago più alto del mondo, m.3.812, il lago Titicaca (non è una parolaccia :-)). Titicaca vuol dire il “puma di roccia”. 

35 b

 Su questo lago vivono gli UROS, una popolazione che 500 anni fa, con la minaccia degli INCA ha deciso di vivere su 80 isole artificiali realizzate con strati di “totora”un giunco che cresce in abbondanza. 

36 b

35 a

Con questo giunco, mangiano, costruiscono isole, case e barche. Vivono essenzialmente di pesca.

36a

Gli Uros sono troppo gentili e simpatici ed anche ottimi commercianti.

37 a

C’è un’isola che come il lago è patrimonio mondiale dell’Unesco: l’isola di Taquile.

5 DSCN8355

6 DSCN8357

La salita dell’isola, con i suoi 4.000 m, è stata per noi europei, la conquista dell’Everest!!!

40 a

Sull’isola di Taquile ci sono gli uomini che sono più bravi delle donne con i ferri…

42 a

40a

La trota alla griglia è la specialità dell’isola.

43 a

Partenza per la Capitale INCA, la mitica CUSCO. Km 389, 9 ore, a 3.600 m.

45 a

Ingrandendo questo quadro si può notare la storia del Perù confrontandola con gli altri popoli degli altri continenti.

46 a

La storia preimcaica del Perù è una storia anche di popolazioni molto aggressive …decapitazioni ed antropofagi!

50 a

93

Gli scenari a 4.000 metri sono incantevoli.

51 a

52 a

C’è anche una grande cura dei siti archeologici.

53 a

54 a

54 b

Diverse chiese con tantissimo oro INCA non possono essere fotografate all’interno.

56 a

Questa è una pratica davvero insolita. Le famiglie più ricche, costringevano i propri figli durante la prima infanzia a subire una tortura per avere l’allungamento del cranio! Era un segno distintivo della loro “nobiltà”!

55 a

E vuoi andare in Perù e non assaggiare il Porcellino d’india? NO GRAZIE!

Vive in casa, in cucina, alimentato dagli avanzi e mangiato nelle varie occasioni.

57 a

7 IMG_7564

68 a

…e perchè andare al cimitero a trovare i parenti???

Basta portarsi i loro teschi in casa e… non sentirsi mai soli!

59 a

Le lane pregiate di Alpaca vengono colorate con colori naturali.

Il rosso? Basta “allevare” cocciniglie, un insetto parassita che da noi si trova su varie alberi, facile trovarle su l’oleandro e le olive.

60 a

62 a

I peruviani sulla realizzazione di terrazze per coltivare in montagna sono davvero degli specialisti!

Mezzi meccanici? No GRAZIE! …solo braccia e zappa!

64 a

Uno spettacolo davvero suggestivo sono le saline di Maras, dove il sale viene estratto grazie ad un antico sistema di evaporazione e le vasche assumono colorazioni diverse. Chi ha visto l’ultima edizione di Pechino Express?

64a

9 DSCN8444

Una turista estasiata dello spettacolo!

66 a

66b

Questa pianta ha il fiore allucinogeno!

67 a

90 a

Ma la vera ricchezza del Perù sono i grandiosi e numerosi siti archeologici, primo tra tutti il sito INCA  di

Machu Picchu ( letteralmente, vecchia cima) posto a oltre 2.400 metri di altitudine, nella valle dell’Urubamba , 3° al mondo  per importanza ed estensione, ritenuto patrimonio dell’umanità ed inserito nelle 7 meraviglie del mondo!!!

70 a

Scoperto solo nel 1911 da un archeologo americano, Hiram Bingham.

Accusato dal popolo peruviano per aver “rubato” oltre 45.000 reperti!!!

71

..pare che lo stato americano, ora, voglia restituire 4.000 reperti.

73

75

E’ straordinario sapere che Pizzarro, il conquistadore spagnolo, non è riuscito mai a conoscere l’ubicazione di questo sito sacro per gli INCA.

76

…e finalmente le nuvole si spostano e ci lasciano ammirare questo meraviglia del mondo: Machu Picchu

8 DSCN8501

77

Machu Picchu veniva utilizzato solo dalle classe nobili e per cerimonie religiose.

78

Il Machu Picchu lascia esterefatti per la precisione dei monoliti utilizzati per la realizzazione di un tempio meraviglioso!

83

Cusco è veramente bella e vive forse solo di turismo.

81

82

Ci sono altri siti, dove gli INCA prendono a “schiaffi” gli spagnoli con la loro capacità architettonica!

80

84

16 DSCN8540

Nella bella piazza di Cusco ci sono due lapidi che raccontano l’imperdonabile cattiveria degli spagnoli nei confronti del popolo INCA.

17 DSCN8539

Questa lapide è dedicata all’eroe nazionale Tupac Amaru II. Siamo nel 1781, viene catturato José Gabriel Condorcanqui detto Tupac Amaru II, per la discendenza diretta da un altro eroe, Tupac Amaru, del XVI secolo, periodo della prima conquista degli spagnoli.

Dopo la cattura è stato portato nella Plaza d’Arms di Cusco è ha dovuto assistere all’uccisione dei 3 figli piccoli, della moglie, e dopo gli hanno strappato la lingua e data in pasto ai cani. Gli hanno strappato le unghie e con quattro cavalli sono passati alla pena di morte per squartamento!!!

Non ci sono riusciti! Tupac Amaru era un uomo dotato di una straordinaria energia. Allora la pena è stata la decapitazione. La testa su una lancia e Il corpo, sono stati portati per 3 giorni nei vari villaggi per dimostrare al popolo la fine che avrebbe chi si fosse ribellato.

(…la storia racconta che la moglie, vedendo la morte dei tre figli, implorava di essere uccisa perche non riusciva a sopportare tanto dolore!)

85

Ultimo giorno: si torna a Lima per visitare la capitale attuale del Perù, fondata da Francisco Pizzarro.

86

87

88

10 DSCN8559

Nella cattedrale è stata allestita una cappella, appena si entra a sinistra, dedicata a Francisco Pizzarro.

Pizzarro dove aver fatto tanto male agli INCA e al Perù, è stato ucciso in casa dai suoi ex “amici di merenda”.

11 DSCN8560

Sulla tomba hanno scolpito un leone addormentato…bisognava cambiare la bestia.

12 DSCN8542

Questa porticina laterale alla Cattedrale di Lima, era l’ingresso al Tribunale dell’Inquisizione. La guida ci ha spiegato che i “santi” rappresentanti della chiesa avevano elaborato 14 macchine per torturare gli imputati …anche fino alla morte!

13 catacombe Lima 2

Nel Convento di San Francesco ci sono delle catacombe particolari. Infatti, la gente comune veniva buttata in queste fosse che si trovavano proprio sotto alla chiesa dove venivano svolte quotidianamente le funzioni religiose. La guida ci ha fatto notare con quali odori…

14 catacombe Lima

I monaci hanno anche un certo “gusto estetico”.

89

Nei musei trovare monili in oro e argento e come da noi trovare il sale nel mare!

90

94

Dedico questa ultima immagine a questa bellissima bambina peruviana, simbolo di una nazione bella, tanto impervia quanto dotata di squisita ospitalità e gentilezza.

Abbiamo percorso circa 3.000 km, tra pullman della Cruz del sud, auto, fuoristrada, su strade davvero pericolose, con autisti esperti ma incoscienti (!) cambiato 8 hotel in 15 giorni, 30 ore di aereo…e rimanere estasiati da un popolo orgoglioso della loro storia!

…però il PERU’!!!

Leave a comment

0.0/5